Notizie

Artigiani del Vino

28 giugno 2016

di Alessio Turazza:

Emidio Pepe, da sempre è contrario all’utilizzo del legno per gli affinamenti. Ritiene che i materiali inerti preservino meglio la tipicità degli aromi del vino e affida al vetro la funzione di invecchiare e far evolvere i vini.

Montepulciano d'Abruzzo Emidio Pepe

La storia della Cantina Emidio Pepe ha origini antichissime, con tradizioni e nomi di famiglia che si perpetuano nei secoli fino ad arrivare ai giorni nostri. L’Azienda viene fondata nel 1899 da Emidio Pepe, il nonno dell’attuale omonimo proprietario, sulle colline di Torano Nuovo, nel nord dell’Abruzzo, una zona particolarmente vocate per la viticoltura.

La scelta è stata da subito indirizzata verso i vitigni autoctoni della zona: il montepulciano e il trebbiano d’Abruzzo, ancora oggi capisaldi della produzione. La Cantina ha continuato vendere fino sfuso fino al 1964, anno della prima bottiglia con l’etichetta Emidio Pepe, che non è cambiata nel tempo, diventando una vera e propria icona per tutti gli appassionati di vino. Un simbolo, di un modo d’intendere il lavoro del viticoltore, con un forte radicamento al territorio, alla storia, senza compromessi o facili concessioni al mercato. Si è così tramandando, di generazione in generazione, quell’antico saper fare artigianale, che è ormai entrato a far parte del patrimonio genetico dell’azienda.

continua a leggere



Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

© Azienda Agricola Emidio Pepe
P. IVA 01555360674

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni